7 REGOLE PER ALIMENTARE UN CUCCIOLO DI CANE

7 REGOLE PER ALIMENTARE UN CUCCIOLO DI CANE

I cuccioli hanno bisogno di un corretto apporto nutritivo per crescere e diventare cani adulti in buona salute. L’alimentazione durante i primi mesi varia in funzione dell’età, della razza e della fase di sviluppo del cucciolo. In tutti i casi, quando si pianifica l’approccio alimentare, bisogna tenere ben presente che il cane ha bisogno di nutrienti fondamentali quali proteine, grassi e vitamine.

Con lo svezzamento, i livelli di anticorpi si abbassano, riducendo drasticamente le difese naturali proprio mentre il sistema immunitario è in fase di sviluppo. È importante sapere, quindi, che quando il cucciolo viene a vivere nella nuova famiglia è nel pieno dell’abbassamento delle difese e all’inizio di un periodo in cui attraversa cambiamenti fisiologici enormi. Per questo motivo è molto importante occuparsi della sua alimentazione in modo attento e corretto, seguendo alcuni importanti suggerimenti.

7 REGOLE PER IL CUCCIOLO DI CANE

  1. Prendi un buon ritmo. Fino a 6 mesi dividi l’alimentazione in 3 pasti al giorno, poi passa a 2 fino alla fine della crescita.
  2. Presenta i pasti a orari fissi, sempre nella stessa ciotola e nello stesso punto. Possibilmente in un luogo pulito e sicuro, lontano dal luogo dove dorme. Non dimenticare mai di mettere a sua disposizione una ciotola piena di acqua fresca.
  3. Fai in modo che il cucciolo assista al tuo pasto senza abbaiare o chiedere insistentemente il cibo. Deve abituarsi ad attendere il suo turno per mangiare, ma premia il cucciolo alla fine del tuo pasto se è rimasto tranquillo sulla copertina.
  4. Prepara la ciotola e allontanati, non rimanere a fissarlo mentre mangia, fingiti piuttosto impegnato in altre attività. Lascia che la ciotola sia a sua completa disposizione per circa 10-15 minuti e poi ritirala fino al pasto successivo.
  5. È importante evitare di dare al cucciolo ossa, avanzi di cucina, alimenti per gatti o spuntini tra un pasto e l’altro; soprattutto, bisogna assolutamente evitare la cioccolata perché contiene teobromina, una sostanza chimica tossica per i cani. Dolciumi o avanzi della tavola rompono l’equilibrio nutrizionale del cucciolo, nuocciono alla sua salute e favoriscono il sovrappeso.
  6. Può essere conveniente diversificare i pasti giornalieri; uno più consistente e poi un altro più leggero. Premi e snack vanno considerati come integrazioni alle dosi quotidiane e non possono mai essere utilizzati come alimento principale.
  7. Evita di cucinare per il tuo cane. Ogni specie ha fabbisogni nutrizionali molto differenti. Cucinare per il cane non è come cucinare per se stessi o per i propri figli. I cuccioli hanno bisogni alimentari specifici molto diversi dai nostri.

È fondamentale tenere sotto controllo regolarmente le condizioni fisiche del cucciolo, adeguando le porzioni man mano che cresce. È importante dare al cane la giusta quantità di cibo e con gli intervalli giusti, monitorandone il peso e regolando la quantità in base alle raccomandazioni del veterinario. Quando il cucciolo raggiungerà l’età adulta, a un anno, le sue necessità alimentari cambieranno. A questo punto comincerà ad aver bisogno di un alimento per cani adulti che gli fornisca l’apporto di vitamine e di minerali specifici necessari per il suo fabbisogno. Introducete gradualmente il nuovo cibo per una settimana, mescolandolo con quello che è abituato a mangiare e aumentate progressivamente le proporzioni fino a dargli solo cibo per cani adulti.

Fonti: Hillspet e Purina Proplan

hills puppy savorypurina proplan puppy smallroyal canin mini starter mother and babydog

 

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *