COLTIVARE I MINI TUBERI DI PATATA IN VASO

COLTIVARE I MINI TUBERI DI PATATA IN VASO

La Patata è una pianta erbacea molto diffusa, per merito del gustoso tubero che si sviluppa sotto terra, all’estremità delle sue radici. Non è solo una pianta utile, ma anche decorativa, grazie ai bellissimi fiori bianchi e viola che sbocciano sui suoi rami, verso primavera inoltrata. Marzo è sicuramente il mese migliore per piantare la Patata, che cresce bene a una temperatura di 15-20 gradi.

È una pianta che può essere coltivata facilmente in piena terra o in vaso, grazie alle patata da seme, e alla versione più piccola, i mini-tuberi di patata. Si tratta di comuni patate, ricche di gemme, che a differenza di quelle acquistabili nei supermercati non sono state trattate con anti-germoglianti: è importante infatti che le patate siano pregermogliate, cioè dotate di gemme lunghe almeno 2-3 cm, prima di essere interrate.

MINI TUBERI DI PATATA: COME FARE

I germogli di patata crescono sul tubero in modo spontaneo, dopo aver posizionato la patata da seme in un luogo luminoso ma abbastanza fresco per alcune settimane. Dopodichè, le patate saranno pronte per essere interrate in un contenitore molto largo e profondo, della grandezza di un bidone e di capienza non inferiore a 20 litri. Si possono trovare in commercio degli appositi contenitori nei quali coltivare le patate, dotati già di terriccio adatto, misto a compost.

Con il substrato già pronto, si procede posizionando le patate pregermogliate a circa 5/6 cm di profondità nel terreno, ben distanti le une dalle altre. Il terriccio va mantenuto umido ma mai zuppo; è molto importante che il contenitore nel quale coltivate le patate sia dotato di fori di drenaggio, per permettere all’acqua in eccesso di defluire. Quando la pianta crescerà una decina di centimetri, e le foglie e i fiori saranno appassiti, potrete finalmente raccogliere le patate dalla terra.

QUALE PATATA?

Solitamente una patata ci mette tre mesi a svilupparsi, ma esistono alcune varietà precoci che impiegano solo 65 giorni, e altre semi-precoci che maturano tra i 70 e gli 80 giorni. Le varietà di patata che possiamo piantare sono davvero tante e vanno scelte in base alle condizioni climatiche del luogo in cui coltiviamo e all’uso che dobbiamo farne in cucina. Per esempio se coltiviamo le patate in una zona climatica abbastanza fredda, è consigliabile scegliere una varietà precoce, come la Primura, la Monalisa, la Bintje o la Spunta. Al contrario, dove il clima è più mite, sono adatte patate tardive come la Majestic, la Kennebec e la Desiree.

Le patate vengono anche divise in:

  • patate a pasta bianca: più farinose e adatte per preparare gnocchi e purè (Imola, Majestic, Kennebec)
  • patate a polpa gialla: più compatte, adatte bollite o fritte (Spunta, Primura, Monalisa, Bintje)
  • patate a buccia rossa e polpa gialla: perfette per tutti gli usi (Desiree)

altea solfato ammonicomini tuberi patate kennebecmini tuberi patate spunta

 

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *