COME AIUTARE GLI UCCELLI SELVATICI IN INVERNO

COME AIUTARE GLI UCCELLI SELVATICI IN INVERNO

Con l’arrivo dell’inverno e specialmente della neve, è buona norma aiutare gli uccelli selvatici fornendo loro quel cibo che difficilmente possono trovare sotto la coltre di neve. In questo modo aiuteremo in particolar modo gli uccelli nidificanti come cinciallegre, cinciarelle, passeri, merli e fringuelli.

AIUTARE GLI UCCELLI SELVATICI: IN CHE MODO

Il cibo non va gettato a terra ma deposto in una casetta per il becchime, posizionata in modo che gli uccellini siano al sicuro dai predatori, anzitutto dai gatti. Quindi appendetela abbastanza in alto o montata su un palo, possibilmente in un posto in cui potete vedere se i gatti tentano di arrampicarsi. Ricordate che il becchine deve essere sempre asciutto e quindi va posizionato in un luogo coperto dalla pioggia.

Le casette più adatte sono quelle in cui gli uccelli possono sedersi su un’asta e non sono obbligati a poggiarsi nel becchime. Evitiamo il rischio che il cibo venga sporcato dagli escrementi.

Sarebbe meglio dislocare varie mangiatoie ed evitare luoghi di nutrimento di massa: anzitutto la concentrazione di un gran numero di uccelli in uno spazio ristretto genera inevitabilmente degli scontri; inoltre l’accumulo di escrementi aumenta il rischio di trasmettere malattie.

QUALE CIBO: ATTENZIONE AGLI AVANZI

Gli uccelli non mangiano come noi e gli avanzi della tavola non vanno messi nella casetta del becchime: una alimentazione scorretta non li aiuta ma anzi può nuocere.

Per gli uccelli che si nutrono di semi come fringuelli e passeri ci sono degli ottimi miscugli di cuori di semi di girasole: a differenza dei semi, i cuori non contengono gusci difficili da rompere, permettendo anche agli uccellini più piccoli e deboli di cibarsene. I chicchi di grano, presenti in alcuni mangimi, vengono mangiati praticamente solo da piccioni e passeri.

Gli uccelli insettivori e avidi di cibo tenero come merli, pettirossi o cinciallegre mangiano volentieri mele, uvette e anche noci sminuzzate. Ma in inverno mangiano anche granaglie, che sono l’alimento migliore e alla base dell’alimentazione di questi animali.

Un’altra soluzione sono le palline di grasso, composte da un impasto di burro di arachidi o altri olii e una miscela di semi e cereali: è un alimento molto calorico ed è un alimento molto gradito dagli uccellini selvatici soprattutto in inverno. In commercio si trova già pronta all’interno di una retina e dotata di spago, da appendere fuori dalla finestra o nella mangiatoia. Si possono anche creare palline fai da te, ma stando attenti a non introdurvi elementi dannosi per i piccoli uccelli, come pane lievitato, cracker o uova.

Se avete dei bambini, aiutare gli uccellini selvatici in inverno sarà anche un ottimo modo per avvicinare i piccoli in modo positivo alla natura. E se non sapete riconoscere i diversi tipi di uccelli , potete ricorrere a Birdsnap, un simpatico sito che in un colpo d’occhio mostra tutte le specie, divise per genere e familia, ognuna con foto e audio del canto.

palline di grasso per uccelli selvaticisemi di girasole per uccellini selvaticimenu nature 4 seasons per uccellini selvatici

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *