COME COLTIVARE LE ACIDOFILE – VIDEO

Sono dette Acidofile tutte quelle piante che necessitano di un terriccio acido, con pH inferiore a 6,5. Nemici di queste piante sono i terreni alcalini, cioè ricchi di calcare e sali minerali come calcio, sodio, potassio e magnesio.

Le più famose piante acidofile sono le Azalee, le Camelie e i Rododendri, ma lo sono anche le Ortensie, le Magnolie, le Gardenie, i Gigli e alcune piante grasse.

ACIDOFILE: ATTENZIONE ANCHE ALL’ACQUA

Le Acidofile crescono bene a mezz’ombra, in zone luminose ma riparate dalla luce diretta del sole. Il clima ideale è fresco ma riparato dal vento e dalle correnti d’aria.

Il terriccio deve essere specifico per Acidofile, non alcalino e con un pH acido. Se il pH non va bene, cioè è superiore o uguale a 6.5, possiamo correggerlo con un concime per piante acidofile.

L’acqua di irrigazione deve essere priva di calcare. Sono piante che vanno annaffiate frequentemente ma temono i ristagni idrici, perciò è importante svuotare sempre i sottovasi. Vaporizzate le foglie solo quando non ci sono i fiori.

Scopri nel VIDEO di Compo tutti gli altri consigli!

 

carrello avvolgitubo gardena accessoriato COMPO RODODENDRI CON GUANOALTEA ACIDOFILE

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *