LA MIMOSA: LA REGINA DELL’8 MARZO

LA MIMOSA: LA REGINA DELL’8 MARZO

La Mimosa o Acacia dealbata è una pianta ornamentale originaria dell’Australia, dotata di bellissimi fiori che sbocciano sul finire dell’inverno. Proprio la sua fioritura anticipata, l’ha resa di fatto, la pianta ideale per omaggiare la donna durante la festa dell’8 marzo. Il suo fiore sferico e molto profumato è sinonimo di gioia e vitalità; per questo motivo più che un rametto reciso, sarebbe il caso di regalare alle donne una bella pianta di Mimosa!

Si adatta perfettamente al clima del nostro Paese è può essere piantata sia in vaso sia in piena terra nel giardino. È un arbusto che cresce notevolmente e non è raro trovare in qualche giardino della Liguria veri e propri alberi di mimosa, alti anche 10 metri. Nonostante questo, è una pianta che si può coltivare tranquillamente sul terrazzo, innestando un ramo di Mimosa in un vaso e potandolo annualmente, al fine di mantenere dimensioni più contenute. Nei negozi si possono trovare talee già radicate, lunghe circa un metro, perfette per essere ripiantate o rinvasate.

LA MIMOSA: GUIDA ALLA COLTIVAZIONE

Il luogo migliore dove interrare la Mimosa è all’aperto, in una zona soleggiata; se invece non abbiamo spazio e decidiamo di coltivarla in vaso e necessario rinvasarla ogni due anni.

Il substrato ideale è composto da torba e sabbia in parti uguali, leggermente acido e ben drenato: un terriccio per piante fiorite andrà benissimo. Al fine di aerare meglio le radici e di mantenere un’umidità costante, si può aggiungere al substrato della corteccia sminuzzata. Il vaso andrà poi posizionato in un angolo riparato, lontano dal vento e protetto dal freddo. Se la temperatura scende sotto i 10 gradi, la mimosa potrebbe perire; per questo, in inverno, è sempre meglio portare la pianta in serra, o al limite in casa.

È una pianta che teme molto i ristagni, quindi non bisogna eccedere con le innaffiature: 2/3 volte al mese è più che sufficiente. Le piante giovani e quelle in vaso hanno più bisogno d’acqua, soprattutto durante la stagione estiva, mentre le piante del giardino si accontentano di quella piovana. Ogni 15 giorni, per tutta la stagione estiva, è consigliabile somministrare alle piante un concime liquido, disciolto nell’acqua di irrigazione. Meglio scegliere un concime per piante e fiori, ricco di potassio che stimola la crescita e la fioritura della pianta. Nel caso di piante cresciute in piena terra, è meglio usare dell’humus o dello stallatico pellettato (che non puzza!), da mescolare al terreno una volta l’anno in primavera.

Al termine della fioritura, la Mimosa va potata, al fine di rimuove i rami secchi e darle una forma gradevole. Quando la pianta è ancora giovane, si consiglia di modellarne la forma, riducendo i rami troppo lunghi a favore di quelli laterali.

KB PIANTE MEDITERRANEEOSMOCOTE UNIVERSALEPIANTA MIMOSA ONLINE

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *