I LAVORI NELL’ORTO A LUGLIO

I LAVORI NELL’ORTO A LUGLIO

Luglio è il mese dell’abbondanza, soprattutto per gli orticoltori. Questo è il periodo in cui arrivano a maturazione i frutti e gli ortaggi seminati nei mesi precedenti grazie anche a un clima favorevole, caldo ma non troppo secco.

Il raccolto comprenderà pomodori, zucchine, cocomeri, cetrioli, cavoli, fagiolini, melanzane, fragole, insalata, peperone e la maggior parte delle erbe aromatiche.

Si seminano ancora finocchi, zucchine, fagiolini, insalata da taglio, rape e cavoli in vista dell’autunno.

L’ORTO A LUGLIO: ATTENTI AL SOLE E AI PARASSITI

Molto importante è riparare dal sole i semenzai e il terreno appena seminato con delle reti ombreggianti, utili anche in caso di grandine.

Un altro lavoro da effettuare in questo periodo è l’eliminazione dei rami laterali nelle piante di pomodoro, al fine di non appesantire la pianta e ottenere frutti più sani e gustosi.

Diamo sempre un’occhiata anche alle foglie, per individuare tempestivamente eventuali segni di malattie fungine o parassiti che potrebbero danneggiare il raccolto. Rapide e insidiose, le malerbe crescono ovunque e incontrollatamente e sono molto pericolose perchè soffocano le piantine e impoveriscono il terreno. Per evitare questo inconveniente occorre eliminare le erbacce manualmente, oppure se si possiede un orto molto grande, effettuare una zappatura superficiale vicino alle coltivazioni. La zappatura non è solo un modo rapido per eliminare le malerbe, ma aiuta anche ad arieggiare il terreno e permette all’acqua e al concime di arrivare inn profondità.

Nel mese di luglio, prima del raccolto, si può effettuare una leggera concimazione del terreno da accompagnare con abbondanti e frequenti irrigazioni, al fine di mantenere sempre umido il substrato.

carrello avvolgitubo gardena accessoriatoaltea concime per ortotelo pacciamatura microforato

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *