L’INVERNO E’ FINITO E FIORISCE LA FORSYTHIA

L’INVERNO E’ FINITO E FIORISCE LA FORSYTHIA

La Forsythia è una pianta ornamentale molto comune, facilmente riconoscibile grazie ai suoi bellissimi fiorellini gialli che spuntano alla fine dell’inverno. Appartiene alla famiglia delle Oleaceae e le specie più diffuse sono la Forsythia Suspensa, la Forsythia Virdissima e la Forsythia Spectabilis.

È un arbusto perenne deciduo, ciò vuol dire che perde le foglie d’inverno per rifiorire rigogliosa in primavera. Resiste bene al freddo, si adatta a qualsiasi tipo di terreno e può arrivare a misurare fino a 3-4 metri di altezza. Generalmente è una pianta da esterno che si accontenta di poche cure e dell’acqua che ricava dalle piogge, perciò va annaffiata solo in caso di prolungata siccità. Se invece la si tiene in un vaso, bisogna annaffiarla una volta a settimana stando attenti al ristagno d’acqua.

In primavera, per avere una fioritura più rigogliosa è consigliabile concimare la pianta con un concime specifico per piante da fiore; utilizzando un concime a lenta cessione basterà ripetere l’operazione una volta ogni 4 mesi.

La potatura dovrà avvenire subito dopo la prima fioritura per eliminare i rami secchi e vecchi o quelli che non sono fioriti, e una seconda volta in inverno per una leggera spuntatura. La Forsythia grazie alla sua fioritura rigogliosa permette di ottenere delle bellissime siepi ornamentali, basterà piantare un esemplare di Forsythia a 50-60 cm dall’altro e potarle per dargli la forma desiderata.

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *