MAGGIO E’ IL MESE DELLE ROSE

MAGGIO E’ IL MESE DELLE ROSE

La Rosa è indubbiamente il fiore più coltivato e amato dagli appassionati di giardinaggio italiani. Tantissime sono le varietà da coltivare sia in vaso sia in piena terra, tra Rose rampicanti, Rose a cespuglio, Rose in miniatura o ad alberello. Per decorare giardini, aiuole o per comporre bordure, le più diffuse sono le Rose rifiorenti a mazzi, caratterizzate da uno stelo che porta un gran numero di fiori. Le rose rampicanti e tappezzanti, si sviluppano a ridosso di un sostegno e sono adatte a ricoprire pergolati, pareti e spalliere. Per la coltivazione in vaso, sono perfette le varietà a portamento cespuglioso a grandi fiori, molto decorative e di dimensioni più ridotte.

COME DIFENDERE LE ROSE DAI PARASSITI

 

Rosa Ladi Salisbury di David Austin

Rosa Ladi Salisbury di David Austin

Il momento giusto per impiantare i rosai è in autunno e in primavera, in un terreno ben drenato e ricco di sostanze organiche. Se esposte in pieno sole e annaffiate regolarmente, i primi boccioli incominceranno a schiudersi proprio a Maggio e continueranno a fiorire fino alla fine dell’estate.

Le Rose sono piante abbastanza resistenti, ma particolarmente soggette agli attacchi dei parassiti e alle malattie fungine. Afidi, cocciniglie e acari possono colpire la pianta in ogni periodo dell’anno , senza distinzioni tra varietà. La difesa migliore contro questi nemici delle piante è un controllo periodico dei fiori e delle foglie; infatti un’infestazione curata ai primi sintomi si debella con più facilità e in tempi minori.

Per eliminare i parassiti già presenti sulla pianta, è necessario intervenire con un insetticida liquido da spruzzare sul fogliame fino a alla completa disinfestazione.

Se invece a colpire la pianta è l’oidio, la ruggine o la ticchiolatura, il prodotto adatto è un funghicida da distribuire sulla pianta alla comparsa dei primi sintomi.

A scopo preventivo, si può nutrire la pianta con un concime completo ricco di Fosforo, Azoto, Potassio e Magnesio. Il fertilizzante migliora la struttura del terreno e assicura uno sviluppo sano e rigoglioso della pianta, scongiurando il rischio di contrarre malattie e parassiti. Per le piante già a dimora si consigliano tre applicazioni l’anno con un concime a lenta cessione: in primavera, a metà Giugno e a Novembre. Le piante coltivate in vaso vanno invece concimate una volta al mese con un fertilizzante liquido specifico per piante fiorite.

altea rosabellabayer fungicidakb cip insetticida

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *