ORTO A DICEMBRE: ECCO COSA COLTIVARE

ORTO A DICEMBRE: ECCO COSA COLTIVARE

Dicembre è uno dei mesi  più freddi dell’anno e non è raro che si presentino delle gelate. L’orto in questo mese è ancora in attività ed è possibile effettuare qualche semina, perciò è molto importante preparare il terreno e scegliere le varietà giuste per il futuro raccolto.

Possiamo effettuare nell’orto alcuni lavori di manutenzione come la vangatura del terreno nelle zone dove ci accingiamo a seminare, raccogliendo inoltre le foglie secche e i residui di vegetazione che potrebbero marcire e rovinare le colture. Un altro gesto importante da compiere, è prevenire l’arrivo di fastidiosi parassiti spargendo vicino agli ortaggi prodotti appositi o semplice cenere, efficace deterrente contro le lumache. Inoltre, è necessario proteggere le piante dal freddo tramite i teli di tessuto non tessuto ed effettuando una pacciamatura con torba paglia o foglie secche.

ORTO A DICEMBRE: COSA SEMINARE IN SERRA E COSA TRAPIANTARE NELL’ORTO

In generale, l’orto non richiede un impegno costante perchè a parte questi piccoli accorgimenti le concimazioni e le innaffiature sono sporadiche. A dicembre si possono seminare: Cicoria, Carote, Lattuga, Piselli, Fave, Radicchio, Rape, Spinaci e Ravanelli. La semina, se non si vive in zone dal clima mite, va effettuata in semenzai o in serre fredde, per evitare che i germogli gelino.

Si possono invece trapiantare in piena terra Aglio, Cipolla, Asparagi e Carciofi precedentemente seminati.

Il raccolto a dicembre, dipende dalle condizioni climatiche e dalle semine effettuate in precedenza. Solitamente possiamo trovare: il Kiwi, i Broccoli, le Bietole, i Carciofi, le Carote, la Cicoria, il Rafano, il Finocchio, Cavoli, Cavolfiori e Cavolini.

L’ORTO SUL BALCONE A DICEMBRE

L’orto sul balcone, riparato dalle intemperie, offre ancora Lattughino, Rucola, Ravanelli e tante erbe aromatiche come il Prezzemolo, la Salvia e il sempreverde Rosmarino.

serra-spring-maxi COMPO BIO ORTO E FRUTTA altea concime per orto

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *