PREPARIAMO LE ROSE PER L’INVERNO

PREPARIAMO LE ROSE PER L’INVERNO

Le Rose sono arbusti molto resistenti, capaci di sopportare sia il caldo estivo sia le gelate invernali. La loro lunga fioritura primaverile-estiva, se il clima è favorevole, può durare fino a ottobre inoltrato, a cui segue poi un periodo di riposo vegetativo.

LE ROSE D’INVERNO: INIZIAMO DA POTATURA E CONCIMAZIONE…

L’autunno è quindi il periodo giusto per effettuare la potatura dei rami malati e secchi, e l’accorciamento di quei rami più grossi, che persistono da tempo sulla pianta. Questa leggera potatura serve a pulire il rosaio e a permettergli, in primavera, di emettere nuovi rami fioriti.

Dopo la potatura, il terreno va smosso con l’ausilio di una vanga per prepararlo alla concimazione: i rosai, preferiscono una concimazione autunnale con un fertilizzante organico a lenta cessione, la cui carica batterica migliora la struttura del terreno e favorisce lo sviluppo delle radici. Una volta distribuito il concime granulare e inglobato nel terreno con un rastrello, dobbiamo proteggere le radici.

…SENZA DIMENTICARE LA PACCIAMATURA E LA PREVENZIONE

Molto importante, sopratutto se le nostre rose vengono coltivate in un luogo dal clima rigido, è proteggere le radici con uno strato di pacciamatura, da distribuire abbondantemente sul terreno. Le foglie secche e i pezzi di corteccia devono essere disposti alla base della pianta al fine di creare una superficie soffice, che eviterà al terreno di gelare e alle zolle di separarsi.

Inoltre, per prevenire le temute malattie fungine che spesso colpiscono le Rose, è importante somministrare in questa stagione un funghicida, effettuando un’applicazione completa e omogenea.

ATTENZIONE ALLE TEMPERATURE RIGIDE PER LE VARIETA’ PIU’ DELICATE

La maggior parte delle rose ibride resisterà bene all’inverno, basta cercare di posizionarle in un luogo soleggiato e riparato, controllando ogni tanto il loro stato di salute. Solo alcune rose più delicate, come tea e grandiflora, necessitano di una copertura di tessuto non tessuto o il ritiro in serra se le temperature vanno sotto lo zero.

altea rosabella concime organicoBAYER NATRIA cupravit fungicida

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *