QUANDO I GATTI SI FANNO LE UNGHIE

QUANDO I GATTI SI FANNO LE UNGHIE

tiragraffiChi possiede un gatto ben sa quanto sia importante per questi animali “farsi le unghie”. Non stiamo parlando di manicure ma della abitudine dei mici a marcare il territorio con le ghiandole odorose che si trovano nelle zampe, sotto i cuscinetti delle unghie. Odori che naturalmente noi non percepiamo, ma da cui gli altri gatti possono raccogliere informazioni sul sesso e sull’età; ciò che invece percepiamo benissimo sono i graffi sui divani di pelle o nei posti più disparati della casa. Per salvare i mobili, ma anche per far divertire i nostri amici gatti e stimolarli con attività ludiche, esistono i tiragraffi.

TiragraffiNon esiste “un” tiragraffi: si va dal semplice rettangolo in cartone ondulato, alle strutture con giochi (palline, corde, ecc.), fino a soluzioni più complesse con casupole e nascondigli. I tronchi dei tiragraffi sono realizzati con materiali naturali e sono molto apprezzati dai mici.

TiragraffiChi – come chi scrive – ha un gatto, sa che i tiragraffi in casa non sono mai pochi: si può posizionare un tiragraffi in cartone in prossimità delle uscite (porte e finestre) e una struttura in corda dove il gatto soggiorna maggiormente e dove dorme. Appena svegli sono molto reattivi ed esprimono la loro vivacità con corse, buffi agguati e unghie. Personalmente non ho mai avuto problemi a insegnare ai miei gatti a usare un tiragraffi: l’hanno subito accolto come se non aspettassero altro. Forse anche perché molti tiragraffi contengono sostanze attrattive che creano subito empatia con il micio. Per gatti duri di comprendonio può essere utile strofinare dell’erba gatta sul tiragraffi.

Share this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *